Il metallo palladio: Cosa sono i gioielli in palladio? Palladio contro platino?

0000 Light Choker with Gucci script

Se non sei un esperto di gioielli, potresti non avere familiarità con il metallo palladio e i gioielli in palladio. Anche se non è comune, questo parente stretto del platino può essere usato per fare una varietà di gioielli in diverse finiture.

In questo articolo, ti presenteremo questo metallo unicamente bello e ti spiegheremo le differenze tra palladio e platino.

Cos’è il palladio? Che aspetto ha il palladio?

È un metallo raro, costoso e brillante di colore bianco-argenteo scoperto nel 1803, che si trova principalmente in Russia e può essere usato in una serie di industrie tra cui la fabbricazione di gioielli e la lucidatura.

Il palladio è un metallo?

Il palladio è un elemento metallico – il suo simbolo sulla tavola periodica è Pd. È anche uno dei soli quattro metalli preziosi. Gli altri tre ti sono probabilmente molto più familiari: sono oro, argento e platino.

Perché il palladio è così costoso? Il palladio elementare è estremamente raro. Per fare un confronto, è circa 15 volte più raro del platino!

Palladio metallo dove si trova?

Il palladio mondiale proviene principalmente da Russia, Sudafrica, Canada e Stati Uniti. Può anche essere estratto in quantità minori in Sud America, Etiopia e Australia.

Usi del palladio

Per cosa viene usato il palladio? Anche se una volta era considerato un metallo inutile trovato incidentalmente durante l’estrazione, il palladio è ora un metallo pregiato che si trova in una serie di industrie. Nell’industria automobilistica, è fondamentale per la fabbricazione di convertitori catalitici. Nel campo della tecnologia, è usato per fare vari componenti di telefoni cellulari e computer portatili.

Il palladio è anche usato come catalizzatore per varie reazioni chimiche, e a volte è usato per fare strumenti chirurgici.

Ha anche un interessante uso di nicchia nel mondo delle penne stilografiche. La maggior parte delle penne stilografiche hanno pennini d’oro, ma se qualcuno vuole un pennino che sembri d’argento, un pennino d’oro sarà di solito placcato di palladio.

Quando si tratta di gioielli, il palladio è usato principalmente per gli anelli di palladio e soprattutto per le fedi nuziali di palladio. È leggero e comodo da indossare. Inoltre è sia durevole che estremamente resistente alla corrosione, rendendolo ideale per i pezzi di gioielli che sono indossati ogni giorno.

Palladium vs platinum: What is palladium jewelry?

Gucci Script chain necklace $890, SHOP NOW.

Palladio prezzo

Quanto vale il palladio? Negli ultimi anni, il prezzo del palladio è salito alle stelle grazie alla crescente domanda. All’inizio del 2021, il palladio costava 2.981,40 dollari l’oncia – più del prezzo dell’oro!

Per fare un confronto, il prezzo più alto dell’anno per oncia di palladio nel 2016 è stato di 770,43 dollari.

Prima di questa drammatica impennata dei prezzi, il palladio era considerato un’alternativa più conveniente al platino, soprattutto nel mondo dei gioielli.

Ma attualmente, grazie all’estrema rarità del palladio e alla sua richiesta in molte industrie, solo il 4% circa del palladio mondiale è usato per i gioielli.

Gioielli in palladio

Nei primi anni 2000, l’uso principale del palladio per i gioiellieri era nella fabbricazione dell’oro bianco. Tradizionalmente, l’oro bianco era fatto mescolando l’oro con il nichel. Ma come forse sai, il nichel è la causa più comune quando si tratta di allergie ai gioielli.

Poiché il palladio è sia durevole che ipoallergenico, è diventato rapidamente il logico sostituto del nichel.

Ma negli ultimi anni, la sua bellezza e la sua durata lo hanno reso un metallo popolare per i gioielli a pieno titolo, specialmente per le fedi nuziali.

Moritz Glik e1638462314731

Moritz Glik Palladium Shaker enamel diamond signet ring $10187, SHOP NOW.

È relativamente denso, abbastanza duro e resistente alla corrosione e può sopportare il calore elevato. Ma perché questo è importante quando si tratta di gioielli? È perché un metallo più duro sarà più difficile da graffiare, quindi di solito farà gioielli più duraturi.

Poiché la patina è il risultato di un lento accumulo di piccoli graffi, ciò significa anche che il palladio sarà più lento a sviluppare una patina.

Anche se il palladio è durevole, può essere più incline alla rottura mentre viene lavorato. Il palladio è più duro del platino, ma è anche più debole. Questo lo rende più suscettibile alla rottura, specialmente se un gioielliere non ha familiarità con esso.

A differenza di alcuni metalli preziosi, il palladio è disponibile in una vasta gamma di finiture, tra cui martellato, spazzolato, lucidato, opaco e strutturato.

Se trovate un pezzo di gioielli in palladio, guardate attentamente per il suo “marchio” – un timbro che indica il livello di purezza.

Dal 2010 in poi, c’erano tre possibili marchi di palladio: 500, 950 e 999. Il marchio 500 indica una lega di palladio al 50%. Un marchio 950 indica il 95% di palladio, e un marchio 999 indica il 99% di palladio. (I numeri a tre cifre sui timbri indicano le parti per mille di palladio).

Se state considerando di esaminare i gioielli in palladio, ecco alcuni dei vantaggi e degli svantaggi da tenere a mente:

Pro

  • È leggero, specialmente rispetto al platino
  • È bianco brillante quando è lucidato, ma è possibile trovarlo in una gamma di finiture
  • È ipoallergenico
  • È molto resistente e facile da mantenere

Contro

  • È molto più raro del platino e di altri metalli preziosi
  • Non tutti i gioiellieri possono lavorare con esso, quindi le riparazioni/ ridimensionamento/ ecc. sono spesso più costosi
  • È molto costoso

Come nota a margine, il fatto che il palladio sia molto costoso ora non significa necessariamente che sarà sempre così. Dato che il mercato è volatile, è possibile che i prezzi scendano di nuovo a quello che erano prima.

Palladio contro platino

Il palladio e il platino hanno nomi simili, ma sono anche simili nell’aspetto. Tuttavia, sono metalli molto diversi. Ecco cosa li distingue:

1. Una breve storia del palladio e del platino: Il palladio è più recente

Come la maggior parte degli elementi metallici, il platino e il palladio sono stati scoperti relativamente presto nella storia dell’umanità. Entrambi sono passati da scoperte minerarie a sorpresa a metalli immensamente utili!

Palladio

Anche se oggi il palladio è un metallo abbastanza ricercato, non lo è sempre stato. Quando i minatori brasiliani lo trovarono per la prima volta, lo chiamarono “ouro podre”, un nome che si traduce in “oro marcio”.

Sebbene sia stato scoperto per la prima volta nel 1700, ci è voluto un po’ di tempo perché il palladio diventasse popolare. Grazie alla sua scarsità, il palladio è diventato molto costoso negli ultimi anni. Spesso comanda un prezzo più alto dell’oro.

Il nome “palladio” deriva da un asteroide chiamato Pallas. Questo asteroide prende il nome dall’antica dea greca della saggezza.

Platino

Il platino fu scoperto per la prima volta dai minatori spagnoli nel 16° secolo. Lo chiamarono inizialmente “platina”, un nome che significa “piccolo argento”. I minatori erano interessati solo all’oro e i depositi di platino erano semplicemente d’intralcio.

Il platino non è stato ampiamente considerato come un metallo prezioso fino al 18° secolo. Fu allora che la Royal Society di Londra se ne interessò e iniziò a renderlo popolare.

2. Composizione chimica e proprietà fisiche: Il palladio è più raro e più duro

Questi metalli possono sembrare simili, ma sono un po’ diversi quando si tratta di proprietà fisiche:

Palladio

Sia il palladio che il platino sono elementi chimici metallici. Il platino è il più morbido dei due, anche se è ancora abbastanza forte per una varietà di applicazioni.

Il palladio è un elemento molto raro e la sua abbondanza nella crosta terrestre è stimata allo 0,0000015%. Anche se è scarso, è certamente più concentrato in alcuni luoghi: La Russia rappresenta quasi il 40% della produzione mondiale di palladio. Ecco alcune delle caratteristiche principali del palladio:

  • Numero atomico: 46
  • Punto di fusione: 2830,82 °F
  • Durezza: 4,75 sulla scala Mohs
  • Densità: 12 g/cm3

Platino

Il platino, come il palladio, è un elemento metallico bianco-argenteo. Entrambi fanno parte del gruppo di elementi del platino. Questo gruppo contiene rodio, rutenio, iridio, palladio e platino.

Come elementi, il platino è abbastanza raro. La sua abbondanza nella crosta terrestre è stimata allo 0,0000005%. Il Sudafrica è responsabile dell’80% della produzione mondiale di platino. Ecco alcune delle caratteristiche principali del platino:

  • Numero atomico: 78
  • Punto di fusione: 3214.9 °F
  • Durezza: 3,5 sulla scala Mohs
  • Densità: 21,45 g/cm3

3. Peso: Il palladio pesa meno

Come potete vedere sopra, la densità del palladio è di 12 g/cm3 mentre quella del platino è di 21,45 g/cm3, questo significa che il palladio è leggero rispetto al platino. In media, una fede in platino peserà quasi il doppio di una fede in palladio della stessa dimensione.

4. Aspetto e colore: il palladio è leggermente più scuro

Ad un occhio inesperto, platino e palladio sembrano molto simili. Ma se si guarda da vicino, ci sono alcune differenze chiave.

Palladio

Il palladio è solo leggermente più scuro del platino. Tuttavia, è un bianco brillante e argenteo che è una grande scelta per evidenziare le gemme, specialmente quelle con una colorazione più scura. Invecchiando, il palladio sviluppa una patina, o un aspetto smorzato e leggermente opaco.

Tuttavia, se preferisci che i tuoi gioielli rimangano di un bianco brillante, puoi anche far rilucidare il palladio se necessario.

Platino

Il platino è solo una tonalità più bianca del palladio. Come il palladio, ha un colore bianco-argenteo che funziona molto bene con le pietre preziose. Questo è un altro metallo che svilupperà una patina nel tempo, ma può essere rilucidato se necessario.

5. Durevolezza: Il palladio è più duro, più difficile da graffiare ma più incline alla rottura

Come hai visto nelle proprietà elencate sopra, sia il platino che il palladio sono relativamente densi e abbastanza duri. Entrambi sono resistenti alla corrosione e possono sopportare il calore elevato, quindi sono ottime scelte per un certo numero di applicazioni.

Palladio

Il palladio è il più duro dei due metalli. Ma perché questo ha importanza quando si tratta di gioielli? Un metallo più duro sarà più difficile da graffiare, quindi di solito farà gioielli più duraturi.

Poiché la patina di cui sopra è il risultato di un lento accumulo di piccoli graffi, ciò significa anche che il palladio sarà più lento a sviluppare una patina.

Anche se il palladio è durevole, può essere più incline alla rottura mentre viene lavorato. Il palladio è più duro del platino, ma è anche più debole. Questo lo rende più suscettibile alla rottura, specialmente se un gioielliere non ha familiarità con esso.

See Also
Gorjana

Platino

Il platino è più morbido del palladio, ma è anche più forte. Ciò significa che è una scelta particolarmente buona per i gioielli che vengono indossati quotidianamente – come le fedi nuziali.

Poiché la patina che si forma sia sul palladio che sul platino è fatta di piccoli graffi, potresti iniziare a chiederti della durata di entrambi i metalli. Questa caratteristica in realtà li rende molto meno manutentivi dell’oro bianco.

Quando l’oro bianco si graffia, la superficie del metallo è permanentemente rovinata. Ciò significa che una parte del metallo viene raschiata via per sempre. Al contrario, quando il palladio o il platino si graffiano, il metallo semplicemente si sposta leggermente.

6. Il prezzo: Il palladio è ora il 50% più costoso

Sia il platino che il palladio possono essere usati per fare gioielli di fascia alta, ma il loro prezzo è un po’ diverso.

Palladio

Solo in anni molto recenti (intorno al 2019) il costo del palladio puro ha superato quello del platino. La domanda di palladio come catalizzatore chimico è saltata, quindi il prezzo del palladio è ora circa il 50% in più di quello del platino. Al 30/11/21, il palladio era a 1.783,00 dollari l’oncia! Prima di questa impennata del mercato, il palladio costava circa la metà del platino.

Platino

Anche se il platino era molto più costoso del palladio prima di questa impennata del mercato, non è necessariamente un metallo migliore. A causa della sua densità, si possono usare molti meno grammi di platino che non di palladio per fare lo stesso anello. Al 30/11/21, il costo del platino era di 927,30 dollari per oncia.

7. Problemi di allergia e tossicità: Entrambi sono metalli ipoallergenici

Sia il palladio che il platino sono conosciuti come “metalli ipoallergenici”. In quasi tutti i casi, non sono reattivi e non causano problemi alla pelle.

Palladio

Vale la pena notare che mentre il palladio è un metallo ipoallergenico, ha cominciato ad essere usato in gioielleria solo relativamente di recente (nel 1939). Alcuni medici possono raccomandare il platino a pazienti con allergie semplicemente perché è stato in circolazione più a lungo.

Questo metallo non è molto tossico per gli esseri umani. Indossarlo come gioiello non causa effetti negativi. Anche se si dovesse ingerire, si assorbirebbe molto poco!

Platino

Il platino è anche noto per essere un ottimo metallo per le persone con allergie. Assicurati solo di non comprare un gioiello che non contenga anche nichel. Indossarlo come gioiello non è noto per causare tossicità, ma l’esposizione ai sali di platino trasportati dall’aria e alcune altre forme possono causare gravi problemi di salute.

8. I migliori usi in gioielleria: Il palladio è più leggero, più sottile e viene usato per fare l’oro bianco

Il platino e il palladio sono entrambi metalli versatili che possono essere usati come catalizzatori per reazioni chimiche e componenti di parti di veicoli ed elettronica. Tuttavia, ci concentreremo sui loro migliori usi nel mondo della gioielleria.

Palladio

Il palladio è molto meno denso del platino, quindi è una scelta di gioielli ideale per le persone che preferiscono una sensazione più leggera. Può anche essere martellato molto sottile o offerto in finiture strutturate, spazzolate o lucidate.

È anche comunemente parte della produzione di oro bianco. L’oro bianco è una lega di oro e un metallo bianco. L’oro bianco di palladio è una delle varietà più costose perché non causa reazioni allergiche come le leghe nichel/oro.

Il palladio è certamente una grande scelta per i gioielli. Ma è importante sapere che alcuni gioiellieri potrebbero non sapere come lavorarlo. Meno dell’1% di tutti gli anelli nel mondo sono fatti di palladio, e alcuni gioiellieri potrebbero non avere l’attrezzatura giusta per lavorarlo.

Platino

La densità e la resistenza alla corrosione del platino lo rendono un metallo ideale per la realizzazione di fedi nuziali. Dopo tutto, questi anelli sono di solito indossati quotidianamente. Un metallo debole ha maggiori probabilità di perdere la forma nel tempo.

Nonostante la sua forza e bellezza, il platino non è così comune nel mondo della gioielleria come l’oro o l’argento. In particolare, è stato usato per fare la cornice della corona per la regina Elisabetta La Regina Madre.

Dove posso comprare gioielli in palladio?

Se volete comprare i gioielli fatti a mano del palladio che vanno da 20-500 euros, potete controllare Etsy. Puoi comprare un anello in palladio o una fede in palladio che sono convenienti e di alta qualità e averli consegnati a casa tua velocemente.

In alternativa, se si desidera acquistare gioielli in palladio di fascia alta da marchi ben noti che vanno da 300-5000 euros, è possibile controllare Farfetch.

Hanno marchi di lusso come Gucci, Prada, Boucheron, Cartier, Chopard, David Morris, De Beers e marchi di design che sono unici e meno noti. Puoi avere tutti i prodotti consegnati a casa tua.

Come pulire i gioielli in palladio?

Il palladio è molto lucido da solo. Ma per mantenerlo al meglio, assicurati di pulirlo regolarmente!

Ci sono due modi per farlo. Il primo metodo è con qualsiasi detergente commerciale per gioielli. Se scegliete questo metodo, assicuratevi di seguire attentamente le indicazioni sul detergente stesso.

Il secondo metodo è con acqua e sapone. Il modo migliore per farlo è mescolare 1/2 cucchiaino di sapone per piatti con una piccola quantità di acqua calda (abbastanza per coprire i gioielli). Lascia i gioielli in ammollo per circa cinque minuti.

Dopo di che, tirate fuori i gioielli e puliteli con un panno morbido o con una spazzola per gioielli. Sciacquare in acqua fredda e poi asciugare con un panno morbido.

Pensieri finali

Grazie per aver letto questo articolo sul palladio contro il platino. Se apprezzi i gioielli con una bellezza non comune, probabilmente amerai il look del palladio. Anche se è relativamente leggero, è abbastanza duro e forte da resistere all’usura quotidiana. Se hai bisogno di gioielli bianchi che dureranno per generazioni, dai uno sguardo ai gioielli in palladio!

Read More

Cos’è il rodio? Placcato rodio cosa significa? Tutto da sapere

What's Your Reaction?
Excited
1
Happy
1
Not bad
0
Not Sure
0
Silly
0

© 2022 www.thejoue.com. All Rights Reserved.

Scroll To Top